Liberta’, autonomia e fasce porta bebe’…

07/11/2011  |  Neonato  |  Share

“…Non dico passeggiare…ma la soddisfazione di poter uscire in questi giorni di pioggia senza impazzire con la carrozzina è una libertà che non avrei mai pensato di poter provare”

“Accompagnare Tommaso al nido con Alice che dorme tranquilla nella fascia, io con il mio ombrello e lui con il suo…e poter dire alla nonna, che era tanto critica sulla fascia: no, grazie, faccio da sola. E’ una goduria!!”

Questi stralcio di conversazione avvenuta realmente giovedì scorso in uno dei gruppi che settimanalmente teniamo come cooperativa per le mamme di Milano e dintoni, vale più di mille post!

In effetti quando si devono gestire più bimbi, una fascia porta bebè o un meitai per i più grandini, a volte salvano dalle situazioni più complesse. Tra queste, accompagnare i grandi a scuola o all’asilo portandosi dietro i piccoli facendo sì che non sudino in modo spropositato nei dieci minuti nei quali si tolgono stivaletti, si infilano ciabatte e si accompagnano in classe.

Vestite poco i piccoli nella fascia, mettete su una giacca ampia o un cangupile, e quando arrivate in un posto chiuso aprite le vostre giacche e i piccoli risulteranno a posto in un secondo.


Leave a Reply