Troppo freddo per la fascia portabebe’?

30/10/2011  |  Neonato, Portare  |  Share

E’ arrivato il freddo, finalmente! …e con sè ha portato pioggia, nebbia, mattini bui e pomeriggi che passano in un lapo.

Approfittiamo dei momenti  di sole per stare all’aperto, per riscoprire i parchi cittadini a caccia di foglie e legnetti. I bambini più grandicelli non temono il freddo:corrono, si arrampicano e giocano in qualunque situazione. Inoltre l’aria aperta è sempre comunque meglio dell’aria calda e secca di una cameretta scaldata con i termsifoni.

E i piccoli?? Anche ai bambini molto piccoli non fa male stare all’aperto. L’importante è che abbiano ben coperte le estremità, che sono quelle che si raffreddano più velocemente. La testa, inoltre è la zona di maggior dispersione di calore. Per i neonati cappellino sempre, anche se di cotone.

Come portarli a spasso senza rinunciare alla libertà della fascia portabebè anche in inverno?

Tre soluzioni:

- Mettere la fascia sotto il proprio cappotto. infilare il piccolo in posizione pancia-pancia vestito solo con tutina di ciniglia e al massimo un gilet…e chiudere la cerniera del cappotto. Escirà così solo la testa del bimbo che verrà coperta con il cappellino.

-Utilizzare la fascia come un classico marsupio, sopra il cappotto. Prediligendo i cappotti e le giacche e non i piumini. Il bimbo deve poter appoggiare il viso sopra una zona preferibilmente in cotone. Un trucco può essere quello di mettrgli un bavaglino al collo e alzarlo conto il vostro cappotto quando mettete il bimbo addosso.

- Noi troviamo che la souzione migliore sia il Cangupile: una giacca in pile pesante, pensata  da una ditta austriaca per essere utilizzata sia in gravidanza che per portare i bambini sotto la giacca. Il cangupile ha una splendida apertura sul davanti che permette di far “sbucare” il piccoletto ma tiene coperti entrambi. Inoltre, con un gesto quando si entra in un negozio o sui mezzi pubblici si può scoprire il bambino senza impazzire con tutoni e cerniere.

 


Leave a Reply