Troppo freddo per la fascia portabebe’?

30/10/2011  |  Neonato, Portare  |  No Comments  |  Share

E’ arrivato il freddo, finalmente! …e con sè ha portato pioggia, nebbia, mattini bui e pomeriggi che passano in un lapo.

Approfittiamo dei momenti  di sole per stare all’aperto, per riscoprire i parchi cittadini a caccia di foglie e legnetti. I bambini più grandicelli non temono il freddo:corrono, si arrampicano e giocano in qualunque situazione. Inoltre l’aria aperta è sempre comunque meglio dell’aria calda e secca di una cameretta scaldata con i termsifoni.

E i piccoli?? Anche ai bambini molto piccoli non fa male stare all’aperto. L’importante è che abbiano ben coperte le estremità, che sono quelle che si raffreddano più velocemente. La testa, inoltre è la zona di maggior dispersione di calore. Per i neonati cappellino sempre, anche se di cotone.

Come portarli a spasso senza rinunciare alla libertà della fascia portabebè anche in inverno?

Tre soluzioni:

- Mettere la fascia sotto il proprio cappotto. infilare il piccolo in posizione pancia-pancia vestito solo con tutina di ciniglia e al massimo un gilet…e chiudere la cerniera del cappotto. Escirà così solo la testa del bimbo che verrà coperta con il cappellino.

-Utilizzare la fascia come un classico marsupio, sopra il cappotto. Prediligendo i cappotti e le giacche e non i piumini. Il bimbo deve poter appoggiare il viso sopra una zona preferibilmente in cotone. Un trucco può essere quello di mettrgli un bavaglino al collo e alzarlo conto il vostro cappotto quando mettete il bimbo addosso.

- Noi troviamo che la souzione migliore sia il Cangupile: una giacca in pile pesante, pensata  da una ditta austriaca per essere utilizzata sia in gravidanza che per portare i bambini sotto la giacca. Il cangupile ha una splendida apertura sul davanti che permette di far “sbucare” il piccoletto ma tiene coperti entrambi. Inoltre, con un gesto quando si entra in un negozio o sui mezzi pubblici si può scoprire il bambino senza impazzire con tutoni e cerniere.

 

Come togliere dalla fascia portabebe’ un bimbo che dorme?

19/10/2011  |  Neonato, Portare  |  No Comments  |  Share

I bambini portati nella fascia solitamente si rilassano e spesso, se hanno meno di sei mesi, si addormentano beati. Molte mamme e papà utilizzano la fascia porta bebè proprio come strumento per far addormentare i bambini più reticenti.

Se si è fuori casa e il bambino è piccolo è possibile tenerlo “addosso” anche per lungo tempo e mentre dorme: difficilmente rumori e stimoli particolari lo sveglieranno e il suo sonno sarà riposante e ristoratore come quello nel lettino.

Quando si è in casa si può appoggiare delicatamente il bambino nel lettino o nella culla mentre dorme.

Quanlche consiglio per non svegliarlo:

- Il nostro sonno non è sempre uguale. Il sonno, in tutti gli esseri umani si suddivide in fasi: REM e nonREM. Nella fase rem è più facile svegliarsi. Più è giovane l’essere umano più è ampia la fase di sonno REM. Avere l’accortezza di aspettare una decina di minuti prima di posare il neonato nel lettino può far aumentare la possibilità che il piccolo sia in una fase NON REM.

- Non togliete il bambino dalla fascia sollevandolo verso l’alto, come si fa solitamente quando è sveglio. Slegate la fascia, sostenendo la schiena e la testa del piccolo con la mano e abbassatevi quanto più possibile sul letto cercando far appoggiare prima la schiena del bambino sul letto e poi fargli perdere il contatto con la vostra pancia.

- Fate tutto lentamente, con pause di assestamento.

- Una volta che il bimbo ha la schiena sul letto, sfilate voi stessi dalla fascia e lasciate la fascia sul letto insieme al bambino.

- Spesso i bambini si svegliano per la differenza di temperatura. Se avete un bimbo molto sensibile provate a riscaldare la zona dove dovete metterlo a dormire ( con cuscini di semi di ciliegio o…anche con il phon..) prima di appoggiarlo.

- Utilizzate la fascia e/o dei cuscini per delimitare la zona del letto o della culla. Dalla fascia riconoscerà il vostro odore, con i cuscini attorno si sentirà più contenuto.

 

Estate: come portare i bambini con il caldo

10/07/2011  |  Portare  |  No Comments  |  Share

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Finalmente è arrivata l’estate! Con i suoi gelati, le sue passeggiate in bicicletta e i concerti o le grandi sagre all’aperto bersagliati dalle zanzare. Certo, oltre alle belle giornate arriva anche la solita ondata di  afa (a Milano resa ancora più opprimente dallo smog), che ci può scoraggiare dal portare i nostri piccoli durante i caldi mesi estivi.

Come non rinunciare allora a coccolare i nostri bambini anche quando il termometro esplode?

Scegliete sempre fibre naturali come cotone, lino, canapa. Mai le fibre sintetiche.

Tra i tanti tessuti c’è il lino, perfetto per la calura estiva: rispetto alla tradizionale fascia in cotone è più leggera e quindi più fresca; inoltre le proprietà del lino facilitano il mantenimento di un equilibrio termico tra la pelle del genitore e quella del suo bambino.

Un altro grande vantaggio del lino è la resistenza. La tramatura del tessuto leggermente elastico in senso diagonale lo rende il supporto ideale per portare piccolissimi ma anche i grandi e in particolare sulla schiena, scaricando ottimamente il peso. All’inizio potrà sembrare un po’ rigida come tutti i capi di lino, ma dopo un paio di lavaggi si ammorbidirà.

E’ meglio comunque vestire il meno possibile il piccolo quando lo inserite nella fascia, abbiate cura di proteggere la pelle con una crema solare, coprire la testa con un cappellino ed  evitate di uscire durante le ore più calde.

L’estate è il momento ideale per sperimentare la splendida sensazione del pelle a pelle!

 

Incontri “Un neonato tra le braccia”

30/06/2011  |  Eventi & Notizie, Portare  |  No Comments  |  Share

Probabilmente lo sapete tutti, ma ve lo vogliamo ricordare…

Mammarsupio da anni organizza incontri per genitori presso associazioni ed enti che ne fanno richiesta.

Ci rivolgiamo a genitori in attesa e neogenitori e affrontiamo temi quali l’ascolto attivo  e  il contatto fisico tra la mamma e il bambino.

Perché il contatto è un bisogno fondamentale per lo sviluppo del bambino e riveste un ruolo di primaria importanza nella relazione che si instaura tra genitori e bambino dopo la nascita?

Durante gli incontri diamo la possibilità, a chi lo desidera, di provare alcuni supporti per portare i bambini: la fascia lunga in cotone o in lino e il mei tai.

Fate parte di un’associazione, seguite gruppi di mamme in attesa o che hanno partorito da poco, e vorreste avere un incontro presso la vostra sede ? Conoscete un po’ di mamme con bimbi piccoli e volete organizzare una mezza giornata “a tema” con una pedagogista?

Scriveteci!

Stiamo programmando ora  il calendario da settembre a dicembre 2011

Mandate una mail a [email protected]


Gli incontri sono GRATUITI nei territori di Milano e hinterland, Bergamo e dintorni, Monza e Brianza per gruppi di almeno 6 mamme.


News in arrivo…

26/01/2010  |  Portare  |  1 Comment  |  Share

Stiamo lavorando per voi… Mammarsupio si rinnova! E mentre lavoriamo a un progetto per ora top secret, vi presentiamo un nuovo colore! Abbiamo ripensato ai nostri ricordi di gioventù, facendo però l’occhiolino anche alla moda, che vede il ritorno in grande stile del grigio. E vi proponiamo il nuovo Mammarsupio grigio felpa. Stessa morbidezza,  stessa resistenza in un colore irresistibile.. prestissimo sul sito le foto. E iniziate a pensare all’idea di personalizzare il vostro amato Mammarsupio.. che ne direste?

Una squadra con il jolly!

08/06/2009  |  Portare, Vita in Famiglia  |  No Comments  |  Share

Una sera di “quasi estate” una città da vivere..anzi da Giocare!

Immagine 1
Sabato sera più di un migliaio di persone si sono ritrovate in P.le Cadorna a Milano per lanciarsi in una sfida all’ultima mossa per riconquistare quelle vie che solitamente li vedono cittadini, pedoni, lavoratori… passanti… non certo giocatori!
Tanto divertimento ed entusiasmo per  un’avvincente  caccia al tesoro notturna, una notte diversa: la notte dell’assalto ambientale.

Bello…eh, ma..
giochi per ragazzini?
Per coppiette sprint?
NO, non solo!

Basta avere lo spirito e gli strumenti giusti
Date un’occhiata a chi ha vinto il 6° premio!!

Complimenti all’insolita squadra ma soprattutto alla piccola Emma che ha diretto tutto ( e per tutta la notte!) da dentro il suo Mammarsupio Moka!

.

3603217403_47e06b0436_o

A voi la parola

07/11/2008  |  Portare, Vita in Famiglia  |  No Comments  |  Share

Queste poche righe per ringraziare chi quotidianamente ci scrive per raccontarci il “loro mammarsupio”..come lo usano, come si trovano..e come a volte un semplice oggetto ti possa risolvere tante piccole difficoltà quotidiane.

E quindi..a voi la parola:

Ciao,
Ho acquistato il mammarsupio su consiglio di una mia collega e mi trovo
benissimo!
Molti mi fermano addirittura per strada per chiedermi cosa è e dove l’ho
comprato :)
Vi mando una nostra foto, che vi mostra quanto la mia piccola Giulia apprezzi
il suo nuovo mezzo di trasporto…

A presto,
Daniela

p50206021

Salve Raffaella,
all’inizio dell’anno ho preso una fascia per la mia piccola Noa, l’abbiamo usata tantissimo e più di qualche mamma mi ha chiesto dove l’avevo presa. se per caso ti arrivano altri ordini da Jesolo sarò felice di aver diffuso un così pratico “mezzo di trasporto”!
Adesso Noa ha 9 mesi, ho provato a metterla sulla schiena ma non la sento molto comoda, che sia ancora troppo piccola o devo solo prendere l’abitudine come ho fatto con la posizione davanti?
Ti invio anche una foro di Noa con papà Mauro…per me sono bellissimi!
dsc00767


A grande richiesta…tutti sulla schiena!!

20/10/2008  |  Portare  |  3 Comments  |  Share

Ecco il video di uno dei tanti modi per mettere i bambini sulla schiena. La fascia lunga, e nello specifico il Mammarsupio per le caratteristiche del suo tessuto, è adatta per portare sulla schiena anche bambini grandi. Ciò non vuol dire che dobbiamo diventare dei “muli” per bimbi che potrebbero benissimo camminare ma solamente avere uno “strumento di emergenza” nella borsa o nello zaino.

Passeggiate in montagna a mani libere??? Ecco la soluzione: il CANGU-PILE !

17/10/2008  |  Portare  |  13 Comments  |  Share

Una morbidissima giacca in pile da indossare sopra il Mammarsupio.

Il Cangu-pile, di marca Popolini, ha un’apertura sul davanti per far “sbucare” il bambino, che può essere messo in tutte le posizioni..a bozzolo, pancia contro pancia o girato verso il mondo. Il particolare taglio della giacca fa sì che possa essere messa anche con l’apertura dietro per portare i bimbi grandi sulla schiena.

Sul davanti, inoltre si trova un cappuccio uguale a quello della mamma per riparare il piccolo.

Uno splendido regalo per chi ha già la fascia lunga, un acquisto indispensabile per affrontare anche l’inverno a mani libere!

Il cangu-pile è rosso o blu , nelle taglie M e L e lo vendiamo a 84 euro ( prezzo di listino 88 euro). Se lo comprate insieme al Mammarsupio non pagate le spese di spedizione.

Per ordinarlo basta mandare una mail a [email protected]

ORA DISPONIBILE SOLO IN BLU SCURO

Tienimi stretto…

16/10/2008  |  Neonato, Portare  |  3 Comments  |  Share

…e le mie urla serali si placheranno.

Coliche: immaturità intestinale, aria ingurgitata, iperstimolazione diurna, stanchezza..bisogno di contatto. Se ne dicono di tutti i colori sulle cause di quelle ore di pianto che vanno solitamente dalle 18 in avanti..quando anche noi siamo stanchi e il peso della giornata si fa sentire.

Provate con questa posizione, stretta, pancia contro pancia. Per tante mamme è stata la soluzione:

[youtube=http://it.youtube.com/watch?v=vSdycXX0FwY]